Medio Oriente

Il Sole 24 ORE - Mondo
Il Sole 24 ORE - Mondo
  1. L’esplosione è avvenuta nella mattina di venerdì all’interno in una zona del centro città, nel quartiere Dashti Barchi, popolato principalmente da membri di etnia hazara, di religione sciita
  2. Proteste contro la morte di Mahsa Amini, la 22enne deceduta mentre era sotto la custodia dalla polizia morale per non aver indossato correttamente lo hijab.
  3. Dura la reazione di Benyamin Netanyahu: «Un discorso fatto di debolezza e di disfattismo». Ma l’intervento sarà sicuramente apprezzato a livello internazionale, a cominciare dagli Usa per passare all’Europa
  4. L’aggressore è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco da guardie armate mentre si avvicinava al cancello
  5. A scatenare le violenze l’annuncio del leader politico sciita Moqtada Sadr di ritirarsi dalla politica. Numerosi manifestanti nella Zona Verde
  6. Rappresaglia statunitense dopo gli attacchi alla base americana di una settimana fa. Tehran nega ogni coinvolgimento, ma Tel Aviv mette in guardia
  7. L’accordo mediato dall’Egitto di un cessate il fuoco tra la Jihad islamica e Israele è entrato in vigore alle 23.30 di domenica sera
  8. È di 10 morti e 55 feriti il bilancio dei raid aerei israeliani sulla Striscia di Gaza secondo quanto riferito dal ministero della Salute di Hamas. Tra le vittime anche una bambina di cinque anni. Israele: 70 razzi contro di noi
  9. Dopo le insistenze (e i compromessi) di Biden con i sauditi, il gruppo offre appena 100mila barili al giorno in più: un millesimo di quanto il mondo consuma. E di barili reali rischiamo di ottenerne appena un terzo
  10. Gli Usa si aspettano un aumento della produzione di petrolio, ma Riad dovrà esercitare al meglio le sue arti diplomatiche se vuole accontentare Biden e al tempo stesso salvare l’asse con Mosca

News