Medio Oriente

Il Sole 24 ORE - Mondo
Il Sole 24 ORE - Mondo
  1. Il boicottaggio è stato il mezzo con cui milioni di cittadini hanno dimostrato il dissenso verso un voto da cui sono stati esclusi quasi tutti i candidati riformisti e moderati
  2. Almeno 3 persone sono state uccise in un attacco mirato di droni israeliani contro un’auto che viaggiava vicino a Nakura, nel sud del Libano. Secondo i media in lingua araba, uno dei morti sarebbe un alto funzionario di Hezbollah. Biden dice di sperare in un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza entro il Ramadan, annunciando che gli Usa “parteciperanno a una grande operazione di aiuti” nell’enclave palestinese “che inizierà nei prossimi giorni”
  3. Hamas ha annunciato su Telegram la morte di 7 ostaggi israeliani «in seguito a un bombardamento sionista», rendendo noti per ora i nomi di 3 dei 7: Haim Gershon Perri, Yoram Itach Metzger e Amiram Israel Cooper. Hamas ha aggiunto che farà sapere i nomi degli altri 4 «dopo aver avuto conferma delle loro identità». Dura condanna da parte dei vertici dell’Ue alla strage di civili a Gaza, avvenuta ieri durante la distribuzione di aiuti. La presidente della Commissione von der Leyen si dice “profondamente turbata” e chiede “un’indagine trasparente”. Il presidente del Consiglio europeo Michel avverte che “il diritto internazionale non ammette doppi standard.
  4. Una strage con almeno 104 vittime civili. A Gaza è stata un’altra giornata tragica. La ricostruzione è ancora frammentaria e le versioni contrastanti ma alcuni punti fermi si possono già...
  5. L’ambasciatore israeliano all’Onu Gilad Erdan ha sferrato martedì 27 febbraio un duro attacco alla Russia in difesa dell’Ucraina e ha denunciato gli stretti legami tra la Russia e l’asse Iran- Siria -Nord Corea
  6. Sarebbero 4 le linee Internet danneggiate. La conferma arriva da una sola società, che non si sbilancia sulle cause. Ma l’allarme era stato lanciato 3 settimane fa
  7. La bozza di proposta inviata da Israele a Hamas nella trattativa in corso riguarda una tregua di 40 giorni e lo scambio di prigionieri e ostaggi in rapporto di 10 a uno. Hamas dovrebbe liberare circa 40 ostaggi, compresi donne, persone sotto i 19 anni o con più di 50 anni e malati, in cambio di circa 400 detenuti palestinesi. Prevista anche la riapertura degli ospedali e dei panifici a Gaza e l’immediato ingresso delle relative attrezzature e carburante. Tanto Israele quanto Hamas si dicono scettici riguardo alle dichiarazioni di Biden, secondo il quale una tregua dovrebbe scattare nella Striscia prima del Ramadan, che inizia il 10 marzo
  8. Il dissidente russo Alexei Navalny è stato ucciso poco prima di essere rilasciato nell’ambito di uno scambio di prigionieri concordato dal suo team e presentato al governo russo. È quanto afferma Maria Pevchikh, presidente della Fondazione anticorruzione di Alexei Navalny. Lo riporta il suo team
  9. Secondo il Financial Times, tra le manovre di Tel Aviv anche il congelamento delle assunzioni statali
  10. Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha detto in un’intervista a Cbs che «stiamo lavorando un accordo per gli ostaggi. Voglio arrivare a un’intesa e apprezzo gli sforzi degli Stati Uniti. Non so se la raggiungeremo ma se Hamas riducesse le sue richieste deliranti per tornare alla realtà, allora un accordo ci sarebbe». Il New York Times riporta che una rete di basi di spionaggio sostenute dalla Cia, incluse 12 vicino al confine con al Russia, sono state costruite nel corso degli ultimi 8 anni in Ucraina. Il consigliere alla sicurezza nazionale della Casa Bianca, Jake Sullivan, ha detto in un’intervista a Cnn che «i colloqui a Parigi tra Usa, Israele, Egitto e Qatar, hanno trovato un terreno di intesa su un possibile accordo per il rilascio degli ostaggi nelle mani di Hamas e per una nuova tregua a Gaza».

News